William Hill - Centro assistenza Chiudi
  • Cambia Schermata
BONUS DI BENVENUTO FINO A 1000€. REGISTRATI ORA


Aiuto
Concessione N° 15038
 
 
Login
  • Scommesse
  • Casinò
  • Casinò Live
  • Slot
  • Vegas
  • Bingo
  • Poker

Famoso giocatore vince 1,2 milioni alla roulette in un casinò dell’Uruguay

Pubblicato il 07/06/2017

L’anno in corso è ancora ben lungi dall’essere alla fine, ma potremmo già avere eletto l’uomo più fortunato dell’anno, almeno nel mondo dei casinò. Pedro Grendene Bartelle qualche settimana fa si trovava al casinò dell’Hotel Conrad di Punta del Este, in Uruguay. Circondato dai suoi amici, decide di puntare quasi 35mila dollari sul numero 32 della roulette.

L’uomo ha scelto di affidare così il suo destino al caso, anzi, alla fortuna: se una dea bendata esiste, ha assistito proprio Bertelle, che in un colpo solo si è portato a casa oltre 1,2 milioni di dollari. Le possibilità che  l’uomo riuscisse nella sua impresa erano remote: una su 38, visto che si trattava di una roulette americana, quella con due zeri per intenderci.

La notizia è circolata presto su tutti i media mondiali, per più motivi. Innanzitutto, la notizia è vera: è diventato virale il video in cui si vede l’uomo puntare le chips, attendere l’esito della roulette, per poi esplodere in un boato di gioia insieme ai suoi amici, che lo abbracciano e festeggiano. L’altro motivo, è che l’uomo è molto noto: Pedro Grendene Bartelle è infatti nipote di Alexandre Grendene Bartelle, famoso miliardario brasiliano, che secondo Forbes è in posizione 1121 tra le persone più ricche al mondo. La sua azienda, la Grendene, è la più grande produttrice al mondo di sandali.

 

Una volta Albert Einstein disse: «nessuno può vincere alla roulette, a meno che non prenda le chips dal tavolo mentre il croupier non guarda». Dopo di lui, altri scienziati hanno cercato di scoprire trucchi e falle nella matematica e nella fisica della roulette, come gli Eudaemons e Joseph Jaggers, ma nessuno ha mai trovato una soluzione definitiva. La regola rimane la stessa: il banco vince sempre, ma la fortuna aiuta gli audaci. Pedro Grendene Bartelle, evidentemente, è stato abbastanza audace da essere stato aiutato dalla fortuna.