William Hill - Centro assistenza Chiudi
  • Cambia Schermata
BONUS DI BENVENUTO FINO A 1000€. REGISTRATI ORA


Aiuto
Concessione N° 15038
 
 
Login
  • Scommesse
  • Casinò
  • Casinò Live
  • Slot
  • Vegas
  • Bingo
  • Poker

Vermont: arriva la legalizzazione dei Daily Fantasy Sports

Pubblicato il 12/07/2017

Il Vermont è diventato il dodicesimo stato americano a legalizzare i Daily Fantasy Sports (DFS). Nella corsa a questo obiettivo ha battuto sul tempo il Nevada, dove i DFS sono già legali, ma vi non sono state ancora rilasciate le licenze per consentire alle diverse piattaforme di operare sul territorio. Nel Vermont, al contrario, si sono già attivati anche su questo aspetto.

Gli oltre 100mila fan di Daily Fantasy Sports del Vermont possono tirare un sospiro di sollievo. Il piccolo stato del nord ovest aha dato il via libera ai DFS. È opportuno tuttavia precisare che non tutti gli oltre 100mila fan saranno direttamente interessati da questa novità legislativa: non tutti giocano in siti a pagamento, che sono invece regolati dalla legge appena approvata. I fan di questa disciplina sono comunque proporzionalmente numerosi, visto che lo stato ha un totale di soli 600mila abitanti.

Anche se è uno stato di piccolissime dimensioni e poco rilevante da un punto di vista puramente economico, il Vermont ha sempre avuto una legge molto restrittiva su giochi e scommesse e pertanto questa apertura è un passo importante: sia per i DFS in altri stati, sia per altri giochi che potrebbero seguire i DFS in questo processo di legalizzazione.

Il poker online a torneo e le scommesse sugli e-sports potrebbero essere infatti quei giochi di scommessa e di abilità cui la legalizzazione dei Daily Fantasy Sports potrebbe fare da apripista. Al momento questa possibilità non si è mai concretizzata, ma sta di fatto che in alcuni degli stati in cui i DFS sono stati legalizzati, si sta discutendo anche dell’apertura al poker online, in particolare in Massachusetts.

 

Gli stati in cui sono stati legalizzati i DFS sono: New York, Massachusetts, Tennessee, Mississippi, Colorado, Missouri, Indiana, Virginia, Kansas, Maryland, Arkansas. L’Arkansas è l’unico della lista in cui la legalizzazione è avvenuta nel 2017, insieme ovviamente all’ultimo arrivato, il Vermont.