William Hill - Centro assistenza Chiudi
  • Cambia Schermata
BONUS DI BENVENUTO FINO A 1000€. REGISTRATI ORA


Aiuto
Concessione N° 15038
 
 
Login
  • Scommesse
  • Casinò
  • Casinò Live
  • Slot
  • Vegas
  • Bingo
  • Poker

La Svezia abbandona il monopolio e apre il mercato interno a operatori di gioco esteri

Pubblicato il 14/06/2017

Anche la Svezia avrà presto una legge sui giochi basata sulle licenze, superando l’attuale situazione in cui il settore è interamente gestito dal monopolio di stato Svenska Spel. Il nuovo sistema entrerà a pieno regime nel 2019.

L’Italia ha adottato un sistema concessorio sin dal 2008, legalizzando nel tempo un crescente numero di giochi. Il nostro è stato il secondo paese in Europa a legalizzare i giochi con una normativa che prevede un sistema di licenze e nel tempo il modello italiano è stato adottato da un crescente numero di stati. Tra questi, l’ultimo è proprio la Svezia, che abbandonerà il monopolio di stato per aprire il mercato ad operatori privati che dovranno fare richiesta di licenze. Secondo l’attuale Ministro della Pubblica Amministrazione Ardalan Shekarabi, la nuova normativa consentirà al governo di riprendere il controllo sul mercato dei giochi.

Il mercato non sarà completamente liberalizzato: nel gioco online e nelle scommesse sportive ci saranno licenze per nuovi operatori, mentre Svenska Spel continuerà ad avere diritti esclusivi su lotterie e giochi a terra. In parte, nel settore continuerà ad esserci una condizione di oligopolio.

Ci saranno nuove norme sulla pubblicità, sul marketing e un livello di tassazione e controlli che non dovrà gravare eccessivamente sui nuovi operatori. Come è emerso da uno studio commissionato dal governo svedese, le tasse sugli operatori di giochi online dovranno essere abbastanza elevate da consentire un gettito erariale adeguato, ma non troppo da scoraggiare investimenti nel paese e spingere i giocatori ad affidarsi a operatori esteri senza licenza.

 

Gli operatori che otterranno una concessione potranno offrire giochi come le scommesse sportive, i casinò games, il bingo online, le scommesse ippiche, il gioco nei casinò e a bordo delle navi. Per favorire il gioco legale sarà previsto un divieto di trasferimento di somme di denaro verso siti non autorizzati, ma non è contemplato al momento il blocco degli IP.