William Hill - Centro assistenza Chiudi
  • Cambia Schermata
BONUS DI BENVENUTO FINO A 1000€. REGISTRATI ORA


Aiuto
Concessione N° 15038
 
 
Login
  • Scommesse
  • Casinò
  • Casinò Live
  • Slot
  • Vegas
  • Bingo
  • Poker

Massachussetts: commissione speciale vicina alla legalizzazione del gaming online

Pubblicato il 06/08/2017

Una commissione speciale dello stato del Massachusetts si sta indirizzando ad approvare un’ampia regolazione dell’industria del gaming. Secondo lo Statehouse News Service, questa mossa potrebbe aprire le porte alla legalizzazione del gioco online all’interno dello stato americano.

All’inizio dell’anno la tesoreria di stato aveva creato una commissione su “Online Gaming, Fantasy Sports Gaming and Daily Fantasy Sports” per definire un rapporto dettagliato sullo stato di questo settore economico. L’obiettivo era quello di stabilire un futuro per l’industria del gioco, che nel Massachusetts deve fare i conti con le novità del mercato. Le lotterie di stato stanno subendo infatti la concorrenza dei nuovi giochi online, ma anche dei casinò terrestri. Il primo è stato attivato nel 2015, mentre altri due casinò sono in costruzione e non vedono di buon occhio la legalizzazione dei giochi di casinò online.

La strada verso la legalizzazione del gaming online in Massachusetts è irta di insidie, ma a quanto pare la maggior parte dei membri della commissione speciale sul gaming è favorevole a un approccio che legalizzi non solo i Daily Fantasy Sports, ma anche i giochi di casinò. Un approccio che regoli insomma il gioco online in tutte le sue forme, in modo da rivitalizzare un intero settore.

 

Si tratterebbe di un approccio coraggioso, ma a quanto pare i numeri in commissione ci sono. Il rapporto sulla decisione definiva della commissione è atteso per il 31 luglio e anche se fosse in favore della legalizzazione dell’intero settore, non ci sarebbero i tempi utili per legalizzare casinò e poker online entro la fine dell’anno, rimandando il tutto al 2018. Il via libera da parte della commissione sarebbe in ogni caso un passo in avanti importantissimo per l’intero settore e candiderebbe il Massachusetts ad essere il quarto stato americano a legalizzare il gaming online, con la sola Pennsylvania in grado arrivare in anticipo e affiancare così Nevada, Delaware e New Jersey.